Categoria: News

Il Museo Ferruccio Lamborghini al Salone d’Inverno di Ferrara 26-27 gennaio

Lo stand del Museo di Argelato ospiterà un esemplare di Espada 400GT e due modelli di trattori Lamborghini: 1RDT e 3352R grazie alla collaborazione con Garage961, azienda restauratrice di trattori storici Lamborghini e AMT srl.

Anche il Museo Ferruccio Lamborghini sarà presente alla 26a edizione del Salone d’Inverno, l’evento dedicato ad auto, moto, biciclette e ricambi d’epoca e memorabilia, che ospiterà presso la Fiera di Ferrara espositori, club, registri storici e Musei, sabato 26 e domenica 27 gennaio.

All’interno del Padiglione 1 il Museo Ferruccio Lamborghini di Funo di Argelato (Bo) sarà presente con l’esposizione con alcuni veicoli che rappresentano la storia di Ferruccio Lamborghini: un esemplare di Lamborghini Espada 400GT, un trattore Lamborghini 1RDT e un trattore Lamborghini 3352R.

L’Espada debuttò per la prima volta al Motorshow di Ginevra del 1968. Fu progettata da Marcello Gandini con ingegneria di Giampaolo Dallara. Il modello che verrà esposto in Fiera ha una storia molto speciale: fa parte della prima serie prodotta nel 1969 con carrozzeria Bertone e cilindrata 3.929 c.c., è stata vincitrice di numerosi premi tra cui il Garda Classic Show e il Concorso di Eleganza Castello di Miramare, tra le varie proprietà ha avuto anche l’attrice Virna Lisi.

Il trattore 1R DT – a doppia trazione – è uno dei trattori Lamborghini più rari, prodotto in soli 140 esemplari dal 1964 al 1967. L’esemplare in mostra presso lo stand del Museo è una prima serie (anno 1964) ed è equipaggiato con motore bicilindrico raffreddato ad aria che eroga 26cv. Ha un cambio a 6 rapporti in avanti e 2 in retromarcia.

Infine, il trattore 3352R prodotto dal 1956 al 1962. É equipaggiato con il motore tricilindrico raffreddato ad aria che eroga 36cv. Si contraddistingue per un cambio a 6 rapporti in avanti e 2 per la retromarcia.

 

Tanti Auguri!

Il Museo Ferruccio Lamborghini vi augura un Buon Natale e un felice anno nuovo. il museo resterà chiuso dal 22 dicembre al 6 gennaio 2019 compreso.

Museo Ferruccio Lamborghini alla 35° edizione di Auto e Moto d’epoca

Il Museo Ferruccio Lamborghini parteciperà da giovedì 25 a domenica 28 ottobre alla 35° edizione della Fiera di Padova “Auto e Moto d’epoca”. Un evento che ogni anno cresce nel numero di visitatori e partecipanti e che si conferma il più importante appuntamento in Europa per gli amanti delle vetture d’epoca.

Il Museo Ferruccio Lamborghini di Argelato sarà presente in fiera a Padova grazie alla collaborazione con Garage961, azienda restauratrice di trattori storici Lamborghini, che avrà uno spazio dedicato all’interno del Padiglione 5. Per l’occasione, in mezzo ad altri trattori Lamborghini storici, verrà esposto il Carioca, il primo modello costruito dall’Ing. Honoris Causa Ferruccio Lamborghini, nel 1948.

Sabato 27 ottobre alle ore 12.30, presso lo stand ASI, al padiglione 4 della fiera, Tonino Lamborghini, fondatore e Presidente del Museo, terrà la presentazione del libro “Ferruccio Lamborghini. I Trattori” (Minerva Edizioni). Questa sarà l’occasione per celebrare i 70 anni dell’azienda Lamborghini Trattori e per raccontare alcuni aneddoti esclusivi sugli esordi di Ferruccio e sulla leggendaria storia del Toro Miura. L’intervista sarà a cura del giornalista Nanni Cifarelli.

Ricordiamo che i primi trattori Carioca, nomignolo derivato dal termine “carriola”, erano delle macchine agricole leggere, costruite parzialmente con parti di recupero di autovetture, autocarri e veicoli residuati bellici.

Il primo Carioca Lamborghini è acquistato per quattrocentomila lire da un agricoltore di Castelfranco Emilia. Poi ne vengono ordinati undici, con l’anticipo di centomila lire ognuno. Il successo è decretato dai numerosissimi agricoltori che, compiaciuti, guardano, valutano, comprano. Sono tutti ben disposti verso il gioiellino di Ferruccio perché avvertono che finalmente c’è chi ha capito appieno le loro esigenze. È povera gente, appena uscita viva da una guerra che ha letteralmente inginocchiato la loro attività ed ora, per la prima volta, hanno l’opportunità di acquistare una macchina agricola, ad un prezzo accessibile.
Tratto da “Ferruccio Lamborghini. I Trattori” pag. 23-24

I numerosi visitatori del Salone di Padova, appassionati di auto classiche, avranno la possibilità di ricevere informazioni dagli addetti alle guide turistiche e culturali del Museo Ferruccio Lamborghini circa l’esposizione permanente e le tipologie di visita dello spazio culturale realizzato nel 2014. Ideato da Tonino Lamborghini, il Museo di Argelato racchiude tutto il patrimonio storico-industriale della sua famiglia, tra cui esemplari d’epoca originali ideati e appartenuti al Cav. del Lavoro Ferruccio Lamborghini e numerose fotografie dell’epoca.

Intervento di Tonino Lamborghini alla mostra Non solo Pop!

NON SOLO POP!
Opere degli anni Sessanta dalla collezione del MAGI’900
Inaugurazione Sabato 6 ottobre ore 17 con l’intervento di: Tonino Lamborghini, imprenditore e Presidente del Museo Ferruccio Lamborghini; Cav.Enrico Fava Presidente della Fava SPA; Ugo Poppi Presidente di Euroforge ed Elettrostamperie Poppi; Marino Golinelli, imprenditore e filantropo fondatore dell’azienda Alfa Farmaceutici e della Fondazione Golinelli.

Sabato 6 ottobre alle ore 17, avrà luogo l’inaugurazione della mostra “Non Solo Pop!”, presso il Museo Magi 900 a Pieve di Cento (Bo). Per l’occasione, il Presidente del Museo Magi900, il collezionista e imprenditore Giulio Bargellini, ha invitato un panel di imprenditori bolognesi per sottolineare le relazioni tra arte e innovazione industriale.

Patrizio Bianchi, Assessore a coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro della Regione Emilia-Romagna, introdurrà la conferenza a partire da una analisti storico-culturale degli anni Sessanta. Partendo dal quadro internazionale e soffermandosi sulle straordinarie trasformazioni di cui l’Italia è stata protagonista, si arriverà a parlare di imprenditoria e delle influenze dell’arte e della creatività in ambito industriale. Tra i relatori, alcuni dei più noti imprenditori del territorio emiliano, tra i quali Tonino Lamborghini, imprenditore e Presidente del Museo Ferruccio Lamborghini; Cav.Enrico Fava Presidente della Fava SPA; Ugo Poppi Presidente di Euroforge ed Elettrostamperie Poppi; Marino Golinelli, imprenditore e filantropo fondatore dell’azienda Alfa Farmaceutici e della Fondazione Golinelli.

Il comm. Tonino Lamborghini, imprenditore nel settore degli accessori e progetti retail di lusso ed ideatore del Museo Ferruccio Lamborghini dedicato alla storia leggendaria del padre, porrà l’accento sulle implicazioni del design e della pop art nelle aziende storiche di famiglia.

Countach LP400 Periscopica al Museo Ferruccio Lamborghini

Al Museo Ferruccio Lamborghini è approdata la UFO 77.

È una Countach prima serie: velocissima, bassissima e molto compatta.

Questa vettura, fresca di restauro integrale è uno dei due soli esemplari costruiti con livrea viola metallizzato ed interni in pelle bianca.
L’auto viene ultimata il 3 febbraio del 1977 e consegnata in Svezia all’imprenditore Micheal Noss. Dopo vari passaggi di proprietà viene acquistata dal facoltoso e appassionato Fawaz Al-Hasawi che provvede a far riverniciare l’auto di giallo.

Nel 2015 arriva nelle mani dell’inglese Simon Kidson, celebre collezionista e rivenditore di auto d’epoca conosciuto in tutto il mondo. Nelle sue mani la Countach LP400 Periscopica viene sottoposta ad un meticoloso restauro che la riporta al colore originale.

Perché Periscopica?
Solamente in questo modello è presente sul tetto un incavo con una feritoia che consente la visibilità attraverso lo specchietto retrovisore interno.

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy. Maggiori Informazioni

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy.

Chiudi