Categoria: News

Il Museo Ferruccio Lamborghini di Funo di Argelato riapre le porte al pubblico il 1° settembre 2020

1° settembre 2020, Funo di Argelato, Bo – Il Museo Ferruccio Lamborghini nato per celebrare l’intelligenza, la creatività e la tenacia del celebre imprenditore emiliano, riapre le porte al pubblico in sicurezza il 1° settembre 2020.

Il Museo, inaugurato nel 2014, è stato voluto dal presidente e fondatore Tonino Lamborghini, figlio del celebre imprenditore emiliano, ed è realizzato all’interno di uno degli ex stabilimenti Lamborghini, locato a Funo di Argelato (BO) nel cuore della Motorvalley.

Il Museo è pensato per essere un luogo di ispirazione e si rivolge non solo agli appassionati del settore automobilistico ma a tutti, raccontando anche un vero e proprio spaccato della storia italiana: quella del boom economico post Seconda Guerra mondiale.
Nei 5000mq del Museo è racchiusa infatti tutta la produzione industriale di Ferruccio Lamborghini, dal primo trattore Carioca, con cui diede vita alla sua prima azienda nel 1947, agli esemplari unici della collezione personale di auto dell’Ing. Honoris Causa tra cui spicca la mitica Miura SV, oltre che la famosa Fiat Barchetta Sport modificata per partecipare alla Mille Miglia del 1948, l’avveniristica Countach, le Jarama, le Urraco e l’Espada con apertura ad ali di gabbiano che ispirò l’auto del film “Ritorno al futuro”.
In uno spirito di comparazione i visitatori hanno modo di vivere un percorso emozionante tra modelli firmati Lamborghini ma anche tra auto e moto degli anni ’50 ‘60’ e ’70. Inoltre l’ampia capienza dell’area Museale permette l’esposizione di due modelli unici nel loro genere: il prototipo di elicottero e il famoso offshore Fast 45 Diablo Classe 1 di 13,5 metri con motore Lamborghini 11 volte campione del mondo, oltre alla la ricostruzione del primo ufficio di Ferruccio alla Lamborghini Trattori con i suoi oggetti personali, i documenti ufficiali e le foto dell’epoca per
Museo Ferruccio Lamborghini- via Galliera 319 – 40050 Funo di Argelato (BO) – 051862628 Pag. 2
ricordare non solo le vicende del celebre imprenditore, ma anche quelle della famiglia Lamborghini e di migliaia di persone che hanno lavorato nelle sue aziende.
Il Museo Ferruccio Lamborghini ospita anche un book shop, dove è anche possibile acquistare i libri firmati da Tonino che raccontano la Storia di Ferruccio Lamborghini (“Ferruccio Lamborghini: la storia ufficiale”, “Ferruccio Lamborghini. La sfida, l’avventura, la Miura” e “Ferruccio Lamborghini. I trattori” ed. Minerva) e cinque diversi e ampi spazi espositivi da cui si può ammirare l’intera collezione e che sono disponibili per eventi, convention, cene di gala, manifestazioni speciali, sfilate, business meeting, mostre culturali, servizi fotografici, fuori saloni, feste ed eventi aziendali e di vario genere.
Tra le novità di settembre vi è il servizio di biglietteria online, tramite il quale sarà possibile acquistare il biglietto di ingresso direttamente sul sito del Museo, cliccando al link: https://www.museolamborghini.com/it/orari-e-costi/

Inoltre, per tutto il mese di settembre, il biglietto di ingresso è ridotto per tutti i residenti dell’Emilia-Romagna, e gratuito per i bambini fino ai 12 anni.

Riapertura Museo Ferruccio Lamborghini Settembre 2020

Il Museo Ferruccio Lamborghini aprirà nuovamente le porte ai visitatori a Settembre 2020.

Stiamo lavorando per garantire a tutti i nostri ospiti la massima sicurezza

Per informazioni e prenotazioni su Eventi e Visite guidate, prego contattare:

Sonia Benkunskaite – benkuskaite@museolamborghini.com Ph. +39 320 7724304
Davide Clarizia – clarizia@museolamborghini.com Ph. +39 342 1801917

Riapertura a settembre 2020

Il Museo Ferruccio Lamborghini aprirà nuovamente le porte ai visitatori a Settembre 2020.

Stiamo lavorando per garantire a tutti i nostri ospiti la massima sicurezza.

Per info e prenotazioni per Eventi e Visite guidate, prego contattare:

Sonia Benkunskaite – benkuskaite@museolamborghini.com Ph. +39 320 7724304
Davide Clarizia – clarizia@museolamborghini.com Ph. +39 342 1801917

 

Apertura Straordinaria 16/02/2020

In occasione dell’apertura straordinaria l’Associazione Detailing Italia eseguirà la lucidatura dell’Elicottero Lamborghini e della Lamborghini Countach, un vero e proprio show che gli appassionati non possono perdere.

EVOLUTION J PROJECT – 28 settembre 2019

Il Museo Ferruccio Lamborghini ospita l’evento “EVOLUTION J PROJECT” in collaborazione con l’associazione VIA Modena luxury motoring events e GGF-T.

Il prossimo sabato 28 settembre 2019, a partire dalle ore 16 al Museo Ferruccio Lamborghini, la riproduzione scultorea della Miura Jota proveniente dal Giappone sarà esposta in anteprima assoluta in Italia e presentata con uno speciale evento dedicato.
Per l’occasione il battilastra giapponese Yuiji Watabiki farà una dimostrazione della realizzazione dell’opera.

La società giapponese GGF-T ha dato il via al “Progetto J ” nel giugno 2018.
Con l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni alla passione automobilistica, Mr. Akama, fondatore di GGF- T, e il suo team ha creato una collana editoriale illustrata dall’artista A. Mizorogi.
Il progetto trova espressione nella scultura della Miura Jota realizzata in alluminio dall’artigiano giapponese Y. Watahiki. Ispirato alla tradizionale lavorazione dei battilastra, Y. Watahiki ha riprodotto il corpo della Miura Jota, in occasione anche del 50° anniversario della mitica vettura da competizione sviluppata dalla celebre Casa del Toro in un unico prototipo.

Il corpo della Miura Jota sarà esposto al Museo Ferruccio Lamborghini fino al prossimo Novembre 2019.

PROGRAMMA:

16:00 Inizio

16:30 Discorso di presentazione del sig. Akama –
Proiezione del Cortometraggio dedicato al progetto

16:40 Presentazione del corpo in alluminio della Miura Jota

16:45 Dimostrazione del battilastra giapponese Yuiji Watabiki

17:00 Visita al Museo Ferruccio Lamborghini

18:00 Chiusura evento

IL MUSEO FERRUCCIO LAMBORGHINI AL MOTOR VALLEY FEST 2019

Il Museo Ferruccio Lamborghini di Funo di Argelato parteciperà al Motor Valley Fest, il nuovo imperdibile evento, in calendario dal 16 al 19 maggio 2019, che coinvolge il territorio della Motor Valley italiana, la rinomata ‘terra dei motori’ dell’Emilia Romagna, e che avrà per palcoscenico i luoghi più belli della città di Modena.

Durante tutto l’evento, il Museo Ferruccio Lamborghini, socio fondatore dell’Associazione Motor Valley, sarà presente con uno stand dedicato nel chiostro dell’Accademia Militare di Modena, e per l’occasione esporrà un modello della celebre Miura P400SV.

La Miura P400SV, acronimo di SuperVeloce, è la terza versione della Lamborghini Miura, prodotta in seguito alle versioni precedenti P400 e P400S. La produzione, iniziata nel marzo 1971 e finita nel 1973; ne sono stati prodotti solamente 150 esemplari. La versione P400SV della Miura è considerata quella definitiva. Il progetto nacque dalla collaborazione tra Gian Paolo Dallara, Giotto Bizzarrini e Paolo Stanzani e il design fu progettato da Marcello Gandini per Bertone. La SV monta sempre il motore centrale delle precedenti versioni ma la potenza è stata aumentata a 385 cavalli (287 kW) a 7850 rpm/min, 15 in più rispetto alla versione P400S. Alla Miura P400SV, oltre a modifiche meccaniche, furono apportate alcune modifiche estetiche. Ad esempio la parte posteriore della carrozzeria fu allargata per permettere l’installazione di pneumatici più larghi, in modo tale da aver maggiore trazione. Inoltre, i fanali anteriori persero la caratteristica delle ciglia.

Al suo debutto la Miura era l’auto più veloce del mondo, con una velocità massima di 280 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 in 6,7 secondi.

Il modello di Miura che il Museo Ferruccio Lamborghini porterà al Motorvalley Fest è una Lamborghini P400SV early production del 1971 di colore arancione, uno dei colori storici della casa automobilistica, l’auto fa parte della collezione Europea gestita dalla Kidston SA ed è stata per diversi anni in esposizione al museo Rosso – Bianco in Germania.

AlIo stand del Motor Valley Fest i visitatori potranno conoscere da vicino una delle creature più amate da Ferruccio Lamborghini oltre che aneddoti sulla storia di Ferruccio raccontati dalle guide del Museo Ferruccio Lamborghini, lo spazio culturale inaugurato nel 2014 dal comm. Tonino Lamborghini, (imprenditore nel settore degli accessori e progetti retail di lusso) figlio del genio meccanico che ha dato vita al marchio del Toro.