Il Museo Ferruccio Lamborghini al Salone d’Inverno di Ferrara

EVENT – 27/01/2017

Accanto all’avveniristica Lamborghini Countach 5000, lo stand del Museo di Argelato ospiterà anche un esemplare di TownLife e scooter Iso Moto Anniversary progettati da Tonino Lamborghini.

Bologna, 27 Gennaio 2017. Anche il Museo Ferruccio Lamborghini sarà presente alla 24a edizione del Salone d’Inverno, che il weekend del 28 e 29 gennaio ospiterà presso la Fiera di Ferrara oltre 350 espositori, club e registri storici.

All’interno del Padiglione 1 il Museo Ferruccio Lamborghini di Argelato(Bologna) esporrà una delle più importanti auto che ha fatto storia: la Countach 5000 quattro valvole del 1986: colore rosso; interno beige; 455 CV – 5200 cc. La vettura in esposizione è stata progettata dall’Ing. Paolo Stanzani, scomparso il 18 gennaio scorso che insieme a Ferruccio Lamborghini ha costruito in maniera indelebile una grande parte della storia automobilistica italiana.

All’interno dello spazio dedicato al Museo, nel Padiglione 1, saranno esposti anche la city car TL Ginevra e scooter della linea Iso Moto Anniversary: entrambi i veicoli sono stati creati da Tonino Lamborghini, erede della dinastia Lamborghini. Le city car, come le golf cart e le utility car Tonino Lamborghini, hanno un design grintoso, sportivo ed elegante allo stesso tempo; inoltre, sono state costruite per garantire massima stabilità e consumi ridotti. Gli scooter Anniversary sono invece stati creati come omaggio ad un marchio storico delle due ruote italiane: Iso Moto. Il nuovo modello Anniversary è un monocilindrico 4 tempi a 2 valvole con albero controbilanciato e 50cc di cilindrata, con un design molto sofisticato e disponibile nei colori bianco perla, azzurro e nero.

Info I visitatori potranno anche acquistare la city car e lo scooter con uno sconto speciale, grazie ad una promozione esclusiva dedicata ai visitatori della fiera.

IL MUSEO FERRUCCIO LAMBORGHINI Il Museo Ferruccio Lamborghini di Argelato (Bologna) è stato ideato e progettato dall’imprenditore Tonino Lamborghini per celebrare la figura del padre: raccoglie la storia di Ferruccio e del mito del Toro nato dalle sue creazioni meccaniche.

Nei 9000 mq del Museo è racchiusa tutta la produzione industriale di Ferruccio, dal primo trattore Carioca, con cui diede vita alla sua prima azienda nel 1947, a tutti i modelli più importanti degli anni ‘50, ‘60 e ‘70. Un percorso emozionante vi porterà ad ammirare sia la collezione personale dell’ing. Honoris causa Lamborghini, tra cui spicca la mitica Miura SV, sia le sue produzioni automobilistiche, come: la famosa Fiat Barchetta Sport, modificata per partecipare alla 1000 Miglia del 1948, l’avveniristica Countach, gli esemplari di Jarama, le Urraco e l’Espada con apertura ad ali di gabbiano che ispirò l’auto del film “Ritorno al futuro”. La visita non può concludersi senza un accenno alla storia del prototipo di elicottero e dell’offshore Fast 45 Diablo Classe 1 di 13,5 metri con motore Lamborghini 11 volte campione del mondo. La ricostruzione del primo ufficio di Ferruccio alla Lamborghini Trattori con i suoi oggetti personali, i documenti ufficiali e le foto dell’epoca vi tufferanno nella storia dell’Italia del boom economico degli anni ‘50-’60, per ricordare non solo le vicende di Ferruccio, ma anche quelle della famiglia Lamborghini e di migliaia di persone che hanno lavorato nelle sue aziende. È possibile prenotare visite guidate con personale qualificato, che, soffermandosi sui modelli più importanti che hanno creato il mito del Toro, vi racconteranno particolarità tecniche e di design ed aneddoti personali tramandati dalla famiglia o narrati negli scritti dell’epoca.

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy. Maggiori Informazioni

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy.

Chiudi