Il Museo Ferruccio Lamborghini Al Motor Valley Fest 2021

Il Museo dedicato al fondatore del marchio del Toro sarà presente al Motor Valley Fest 2021
ed esporrà nella splendida cornice dell’Accademia Militare di Modena
un modello della celebre Lamborghini 400GT

 


Il Museo Ferruccio Lamborghini di Funo di Argelato parteciperà alla terza edizione del Motor Valley Fest, il grande festival diffuso della Motor Valley emiliano-romagnola in calendario dal 1 al 4 luglio 2021, e che avrà come palcoscenico i luoghi più belli della città di Modena.

Durante tutto l’evento, il Museo Ferruccio Lamborghini, sarà presente con uno stand dedicato nel chiostro dell’Accademia Militare di Modena, e per l’occasione esporrà un modello della celebre Lamborghini 400 GT 2+2.

La Lamborghini 400GT 2+2, venne presentata al Salone di Ginevra del 1966, e prodotta tra il 1966 ed il 1968 in 250 + 23 pezzi chiamati ad interim, perché avevano caratteristiche della 350GT, ma montavano il motore della 400 GT.

La produzione della 400GT seguì infatti la presentazione del della avveniristica 350GT, il cui prototipo, disegnato da Franco Scaglione, venne presentato al Salone di Ginevra del 1964. La 350 GT è considerabile il primo modello che segnava lo stile delle supercars logate con il marchio del Toro, oltre che impersonare perfettamente lo spirito visionario del fondatore con una linea già futuristica per l’epoca.

Le 400GT furono realizzate da Carrozzeria Touring di Milano, sia in versione 2 posti che 2+2, questa ultima, più adatta ad uso famigliare, può essere considerata il primo modello di Automobili Lamborghini a riscuotere successo.

Le principali novità estetiche della 400 GT rispetto al precedente modello 350 GT erano date dagli inediti doppi fari anteriori circolari al posto di quelli ovoidali, l’eliminazione dei rostri nelle ruote ed il restyling della mascherina anteriore, mentre dal punto di vista tecnico la principale differenza, che giustificava il cambio di nome in 400 GT, era data dall’incremento di cilindrata del V12 anteriore a 3929 cm³, e dalla potenza aumentata a 320 CV ottenuta ad un regime inferiore di 500 giri/min: con queste caratteristiche l’auto poteva raggiungere una velocità massima di 250 km/h.
La Lamborghini 400GT fu prodotta anche in versioni speciali, la 400 GT Monza, o Monza 400, e la 400 GT Flying Star II, progettata dalla stessa Carrozzeria Touring.

Presso lo stand del Motor Valley Fest 2021 i visitatori potranno conoscere da vicino una delle creazioni più amate da Ferruccio oltre che aneddoti sulla sua storia, raccontati dalle guide del Museo Ferruccio Lamborghini, lo spazio culturale inaugurato nel 2014 dal comm. Tonino Lamborghini, presidente del Museo e figlio del genio meccanico che ha dato vita al marchio del Toro.

 

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy. Maggiori Informazioni

Questo sito web utilizza i cookie per garantire una corretta esperienza di navigazione. Facendo click su "accetto" o proseguendo con la navigazione, dichiari di accettare la nostra cookie policy.

Chiudi